CHI FA 13?

Kim Clijsters e Justine Henin si incontreranno per la 25esima volta in carriera (12 vittorie per parte) negli ottavi dei Championships. Venus fa la solita, e lascia poco alla Kleybanova. Avanti anche Jankovic e Zvonareva

Be Sociable, Share!

Wimbledon (Londra) – Un’ottavo di finale di uno Slam è sempre un turno di tutto rispetto. Fra gli ultimi 16 rimasti, oltre ai soliti outsider di turno, c’è la crema del tennis mondiale, e per quanto riguarda Wimbledon, il passaggio nei quarti vuole anche dire poter accedere a vita natural durante al più prestigioso circolo del pianeta. In questo caso però, le due contendenti – Henin e Clijsters – avrebbero volentieri posticipato il loro 25esimo scontro della carriera, invece di doversi “accontentare” dell’ennesimo ottavo giocato sui prati di Londra (sesta volta per entrambe). Dopo 24 match, le due belghe sono in perfetta parità: 12 vittorie per parte, con l’unico precedente a Wimbledon targato 2006, nel quale in semifinale si impose Justine 6/4 7/6(4). Come arrivano all’incontro di lunedì prossimo, lo dicono i loro ruolini da schiacciassi: tre match giocati finora, nessun set perso e l’impressione che le due si siano presentate al meglio della forma perconquistare il primo titolo di Wimbledon (2 finali per la Henin, 2 semifinali per la Clijsters). Purtroppo, per una delle due il sogno svanirà ineluttabilmente lunedì prossimo, giorno del loro 25esimo incontro. Soprattutto la Henin deve quindi ancora scontare la deficitaria classifica Wta, che l’ha fornita in questi Championships della pettorina n.17, troppo alta per evitare i rischi “top player”.

Henin schianta la Petrova. Mentre sul campo 1 Kim sbrigava la pratica Kirilenko con un doppio 6/3, in contemporanea sul centrale Justine Henin se la vedeva con  Nadia Petrova, la russa dalla palla tosta come la vodka del suo Paese. La “gigantessa” è giocatrice pericolosissima per molte colleghe del circuito, ma non per la piccola Henin, che in 16 incontri alla “Davide contro Golia”, ha accumulato la bellezza di 14 vittorie (terza in stagione). Anche oggi la pulce ha fatto la voce grossa, domando l’avversaria con il punteggio di 6/1 6/4 in appena 68′ di gioco. A poco è servito il servizio bomba della moscovita di fronte alla risposta in anticipo di Justine che, dopo aver comodamente chiuso il primo set, ha avuto un piccolo cedimento ad inizio secondo, quando è andata sotto 3 a 1. Niente di preoccupante, perché nel giro di pochi minuti la Henin si riprendeva, controbreakkando la Petrova e conquistando un bel parziale di 5 game a 1.

Venus non fa sconti. Altro match, altra vittoria annichilente, altra prestazione da regina del prato. Niente da fare per le avversarie di Venus Williams, che cadono una dopo l’altra al cospetto di una tennista che quando vede verde, si esalta alla grandissima. A finire nelle grinfie della Williams oggi è toccato a Alisa Kleybanova, sconfitta 6/4 6/2 in 1h e 37′ di tennis. Sta giocando con grande autorità la Venere Nera, che finora ha perso solo 15 game. E che, considerando il suo prossimo incontro con Jarmila Groth (vincente sulla Kerber 6/3 7/5) ha già più di un piede nei quarti del suo Slam preferito.

Vera contro Jelena. Nella quinta giornata di Wimbledon al Belgio non entra il tris d’assi, per “colpa”di Yanina Wickmayer, estromessa dal torneo da Vera Zvonareva (n.21). Con il punteggio di 6/4 6/2 la numero 15 del ranking è caduta per mano della sempre pericolosa russa, che ora se la vedrà con Jelena Jankovic (n.4), vincente su Alona Bondarenko 6/0 6/4. Lundeì ci sarà la dodicesima sfida fra le due, con JJ che parte con il leggero vantaggio di 6 vittorie a 5, ma Vera può consolarsi pensando all’ultimo precedente di Dubai, nel quale si impose con un netto 6/3 6/2.

Marion di Francia. Approda agli ottavi anche Marion Bartoli, unica francese superstite di questa edizione di Wimbledon. Nel suo match odierno, la numero 11 del seeding ha battuto l’ungherese Greta Arn con il punteggio di 6/3 6/4. Al prossimo round la bimane nativa di Le Puy en Velay se la vedrà con Tsetana Pironkova, che ha sconfitto Regina Kulikova 6/4 6/2.

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

Lascia un Commento

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.