CHICCHINA E CHICCHETTA

Contro Berdych, Federer in campo sembrava un pugile suonato sul ring. Sarà tutta colpa delle sue gemelline?

Be Sociable, Share!

Wimbledon (Londra) – Ma cosa è successo a Roger Federer? Oggi contro Berdych sembrava l’ombra di se stesso: mai convinto, rinunciatario, debole, perennemente con una smorfia in volto. e poi sudava, sudava… In una parola, era irriconoscibile.

E’ già ripartito, ve lo potete senz’altro immaginare, il “totocrisi”: la sua débacle sarà indice di una mancanza di stimoli azzardano i suoi estimatori, ma no è solo iniziato il suo lento declino commentano i suoi detrattori, ma che… sono i suoi avversari ad esser migliorati sentenziano gli “intenditori”.

Alla fine, in conferenza stampa, l’ex “King Roger” dichiara di non sentirsi in forma e di essere vittima di dolori – non insopportabili però – sia alla schiena e che alla gamba destra. Qualche acciacco, in tanti anni di carriera, sembra plausibile. Eppure sorge un sospetto: non sarà tutta colpa di Charlene Riva e Myla Rose? Per semplificare le chiameremo Chicchina e Chicchetta, le gemelline Federer che, prossime ad un anno di età, diventano sempre più vivaci. E magari vogliono stare in braccio al loro famoso papà… e magari non lo lasciano dormire come si deve la notte.

Avranno una schiera di baby sitter, le due pargole, e la mamma a controllare che nulla turbi il loro sonno e, soprattutto, quello del “Re Mida” di casa. Sarà, ma Roger ci dà l’idea di essere un padre premuroso che non si tira indietro quando c’è da aiutare, quando le sue adorate figlie piangono o lo cercano.

Quardate le foto, sembra avere l’emicrania da notte in bianco, l’espressione un po’ attonita di chi non è lucido, la debolezza di chi sta meglio seduto… dai Roger, ormai è tutto finito e ti potrai concedere una buona dormita. Chicchina e Chicchetta permettendo!

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

Lascia un Commento

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.