UNA SCOMMESSA DALL’ALDILA’

Una scommessa realizzata nel 2003, da una persona deceduta tre anni fa, potrebbe regalare all’organizzazione caritatevole inglese più di 100mila sterline. Decisamente un colpo vincente dal cielo

Be Sociable, Share!

Londra (Regno Unito) – Lo sguardo sofferente di Roger Federer durante il match di ieri contro Xavier Malisse deve aver fatto tremare i polsi a molte persone.

Sia per i suoi fan, sia per i semplici scommettitori, il time out medico di cui è stato protagonista ha reso l’aria del Centrale decisamente pesante ed anche chi ha seguito l’incontro da casa deve aver iniziato a respirare con fatica.

Dei protagonisti di questo Wimbledon 2012 Federer è sicuramente il più atteso, perché vista l’egemonia degli ultimi tempi istituita dal tandem formato da Novak Djokovic e Rafael Nadal, la dieta da Slam dell’ex numero 1 del mondo sta durando veramente a lungo e si spera che il torneo in corso possa essere per lo svizzero la campana del ritorno.

Proprio per queste premesse è alto il numero delle dita incrociate tenute in sospeso in queste due settimane. C’è qualcuno però che è andato oltre e forse – da molto molto lontano – spera di poter a realizzare un piccolo-grande miracolo.

Era l’anno 2003 – raccontano i quotidiani inglesi –  e un certo Nick Newlife, residente nell’Oxfordshire, decise di puntare una bella somma sul giovane Roger Federer, che proprio in quell’anno aveva messo a segno la sua prima vittoria all’All England Club.

Mr. Newlife puntò 1520 sterline sulla possibilità che lo svizzero potesse portare a casa sette titoli dello Slam inglese entro il 2019, con una percentuale all’epoca di 66/1.

Il signore d’oltremanica ha visto anno dopo anno crescere le sue aspettative di vincita , dato i sei titoli portati a casa da Federer, ma proprio nel 2009 (ultimo titolo conquistato dall’ex numero 1) Mr Newlife è passato a nuova vita, lasciando potenzialmente 101,840 sterline all’organizzazione caritatevole inglese Oxfam.

Ovviamente con l’uscita di scena di Rafael Nadal e la voglia di espressa da Roger di riconquistare il suo scettro, l’ansia da scommessa sta salendo febbrilmente e all’organizzazione inglese stanno sperando di cuore che Federer possa tenere fede alle  intenzioni espresse a inizio torneo.

Il 12% delle nostre entrate –  ha affermato Andrew Barton, direttore marketing di  Oxfam – viene da donazioni indivuali e il ‘lavoro’ svolto da queste persone è per noi fondamentale. Questa donazione ci mostra che nella vita può succede di tutto. Speriamo davvero che Federer possa portare a casa questo titolo

Chissà se Federer, vista la notizia, metterà ancora un maggiore impegno in questi ultimi round del torneo. Di opere benefiche lo svizzero ne porta avanti già molte, ma questo successo potrebbe avere un valore importante non solo per lui, ma anche per tutti quelli che vivono quotidianamente condizioni decisamente più svantaggiate. Quindi… avanti Roger, falli sognare!

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

Lascia un Commento