SERENA COME VENUS

Per la 5° volta in carriera Serena Williams trionfa a Wimbledon, superando col punteggio di 6-1 5-7 6-2 un’ottima Agnieszka Radwanska e raggiungendo così il record di sua sorella Venus ai “Championships”

Be Sociable, Share!

Wimbledon (Londra) – Pronostico rispettato nella 126° finale femminile di Wimbledon, ma chi si aspettava un facile successo di Serena Williams, rimane invece sorpreso dall’ottimo match disputato da Agnieszka Radwanksa. Serena confeziona il suo trionfo con un primo set pressoché perfetto, ricco di vincenti da una supremazia al servizio a tratti imbarazzante. Agnieszka ci mette un set prima di smaltire l’emozione della sua prima finale, recuperando con pieno merito il break di svantaggio nel secondo parziale, e senza alcun timore reverenziale strappa il 7-5. Passata la paura Serena nel 3° riprendere però in mano le redini della partita, e come nel primo set cambia passo allungando definitivamete le mani sul suo 5° Wimbledon, piazzando il 6-2 finale. Serena conquista il  14° titolo dello slam e sale al 4° posto in classifica, mentre per la Radwanska resta la grande gioia per le due settimane più importanti della sua carriera e il 2° posto  mondiale raggiunto.

Rivivi le fasi della diretta.

Ore 17:36 – Con l’ennesimo game al servizio, Serena Williams trionfa a Wimbledon per la 5° volta in carriera e torna a ad alzare un titolo dello slam dopo 2 anni esatti. Finisce 6-1 5-7 6-2

Ore 17:31 – Cambio di passo energico per Serena, che torna a comandare come nel primo set, spingendo la sua avversaria ben lontana dalla linea di fondo. La Williams si affida ad una risposta micidiale, e infila il doppio break che la manda a servire per il titolo sul 5-2

Ore 17:27 – Altro ottimo game al servizio per Serena, che sale 4-2

Ore 17:22 – Prima svolta nel 3° set. Serena torna a spingere mettendo pressione alla polacca, che alla fine cede. Agnieskza tiene fino al 30-30, ma un paio di affondi regalano il break all’americana, che torna avanti e adesso va a servire sul 3-2

Ore 17:18 – Game perfect per Serena, che piazza 4 ace di fila e in 40 secondi si porta sul 2-2

Ore 17:15 – Serena torna a servire bene e impatta sull’1-1, ma nel game successivo spreca malamente due ghiotte palle break. Un doppio fallo e un challenge non felice, spingono la Radwanska sul 15-40, ma con grande coraggio e un ottima gestione degli scambi, la polacca infila 4 punti di fila e si porta avanti sul 2-1

Ore 17:06 – Nella lotta la polacca si esalta, la pressione di Serena si allenta, e Agnese ha più margine di manovra. La Radwanska annulla una palla break e fa suo il primo game del 3° set.

Ore 17:00 – Set Radwanaka 7-5. Sembrava incredibile fino a pochi minuti fa, ma Agnieszka Radwanska non solo rientra in partita, ma fa suo anche il 2° set. Serena amministra male la fine del parziale, pensando forse troppo al punteggio e non più ai singoli colpi. Il calo eccessivo della prima di servizio, dà speranze alla polacca, che finisce per piazzare il break e portare a casa il secondo set per 7-5

Ore 16:55 – Serena torna prepotente al servizio, agganciando la sua avversari sul  5-5. La polacca però è in fiducia, alimenta bene il suoi  colpi  e a 0 si guadagna quanto meno il tiè-break del 2° set, issandosi sul 6-5.

Ore 16:50 – Abbiamo una partita finalmente. Agnieszka Radwanska non indietreggia più, trova profondità e tiene meglio lo scambio. Serena sembra invece avere fretta, e con qualche errore di troppo rimette in corsa la polacca, che adesso si trova in vantaggio sul 5-4

Ore 16:47 – Break Radwanska. Agnese è viva, si muove bene e quando lo scambio si allunga mette in difficoltà la sua avversaria. Serena cala un pò al servizio, e con un ottima difesa la polacca si costruisce il primo break della sua partita.  Siamo 4-4

Ore 16:36 – Sotto 0-30 la Williams trova un diagonale di rovescio imprendibile e poi mette tutto apposto con il servizio. Nel game successivo Agnese fa il possibile, varia il suo ritmo e si tiene agganciata. 4-3 Williams.

Ore 16:24 – Due ace e un ottima volèe a rete confezionano il 3-1 per la Williams. Nel 5° gioco Agnieszka prova a prendersi qualche rischio, meritandosi di restare in scia. Serena conduce 3-2 e servizio.

Ore 16:19 – Serena si è svegliata, e con un paio di risposte devastanti piazza il break a 0 che spacca la difesa polacca. Serena va a servire sul 2-1

Ore 16:17 – Turno facile per Serena, che a 15 impatta sull’1-1

Ore 16:15 – La pausa fa bene alla Radwanska, che con un buon turno al servizio e qualche errore avversario, conquista il primo game del secondo set.

Ore 16:10 – Giocatrici di nuovo in campo per un breve palleggio di riscaldamento

Ore 16:00 – Fortunatamente non sembra nulla di serio. Ombrelli chiusi e campo nuovamente scoperto. Tra poco si dovrebbe ricominciare

Ore 15:50 – Ora è ufficiale: piove. Teloni in campo e giocatrici negli spogliatoi. Si attendono sviluppi o eventuale chiusura tetto.

Ore 15:48 – 6-1 Serena. Con 3 ace e il 100 % dei punti vinti con la prima di servizio, Serena chiude la pratica primo set con un secco 6-1 in 33 minuti. Intanto inizia a piovere.

Ore 15:45 –  Con un pizzico di orgoglio e un pò di coraggio, Agnese rompe il ghiaccio e con un ace porta a casa il primo game della sua partita. Prima però è costretta ad annullare due palle del 6-0.  Serena adesso servirà per il set.

Ore 15:38 – Agnieszka ci prova, si confeziona una palla game, ma con un paio di seconde troppo tenere finisce per cedere il servizio per la seconda volta nel set. Potenza e pochissimi errori rendono invulnerabile la Williams, che resta impeccabile in battuta e in 25 minuti vola sul 5-0.

Ore 15:27 – Un doppio fallo e un paio di errori, trascinano il secondo game al servizio della Williams ai vantaggi. Serena non si scompone, e di tocco conferma il break per  salire sul 3-0.

Ore 15:22 – Una buona difesa della Radwanska non basta a fermare la progressiva profondità della Williams, che dopo un game fiume e 3 palle break, piazza il primo allungo del set per salire 2-0.

Ore 15:12 – Primo game solidissimo per Serena al servizio, che  gira comodamente sull’ 1-0

Ore 15:00 – Fiori alla mano entrano in campo le due giocatrici protagoniste di questa finale. Cielo poco nuvoloso con qualche goccia di pioggia in mattinata, ma al momento il tetto resta aperto.

Wimbledon (Londra) – Il campo centrale di Wimbledon è pronto ad incoronare la regina dell’edizione 2012. Agnieszka Radwanska e Serena Williams, si affrontano in finale per riscrivere una grossa fetta della loro storia tennistica. La polacca, n.3 del mondo, è alla sua prima finale slam, e il sogno di poter alzare il primo titolo slam della carrierà è avvalorato dalla chance di poter issarsi in caso di successo al n.1 della classifica mondiale. La vigilia della 23 enne di Cracovia non è stata della milgiori, minata da alcuni problemi respiratori che ieri l’hanno tenuta lontana dai campi di “Church Road”.Tutto abbastanza bene invece per Serena, 31 enne pluricampionessa indiscussa con 13 titoli dello slam in bacheca su 17 finali disputate. Indicata da anni come la vera n.1 del mondo, la Williams, non alza al cielo un trofeo Major dal 2010, quando conquistò il suo ultimo Wimbledon. I pronostici tendono a premiare l’americana, che oltre all’esperienza e ai successi, mette in campo una maggior supremazia fisica e un servizio letteralmente devastante. Per la Radwanska invece la voglia di continuare a stupire, giocandosi al meglio le sue carte con un gioco meno prevedibile, più vario e intelligente. 2-0 i precedenti a favore di Serena, uno dei quali proprio a Wimbledon nei quarti del 2008. La sfida ormai è lanciata, e Tennis.it seguira il match in diretta a partire dalle ore 15:00

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

Lascia un Commento