“NOLE” VA COME UN DIESEL

A Wimbledon il serbo cede il primo parziale contro Stepanek, prima di scaldarsi e dominare il rivale, annichilito con un triplo 6-2. Si qualifica quindi per gli ottavi finale. Avanti anche Sam Querrey, che a sorpresa elimina Milos Raonic. Bene Viktor Troicki

Be Sociable, Share!

Londra (Regno Unito) – Una distrazione nel primo set non ha impedito a Novak Djokovic di qualificarsi per gli ottavi di finale del torneo di Wimbledon. Il serbo ha infatti ceduto il primo parziale nel suo match odierno contro Radek Stepanek, ma ha poi perso appena sei giochi nelle successive tre frazioni.

Il tennista ceco, 33 anni e numero 27 delle classifiche mondiali, ha provato a fare la sua partita, affidandosi alle sue qualità di anticipo e nel gioco di volo, che lo rendono un buon giocatore sull’erba. Prima del torneo di Wimbledon aveva conquistato i quarti di finale ad Halle, superando nei primi due turni Andreas Seppi, che la settimana dopo avrebbe raggiunto la finale a Eastbourne, e Cedrik Marcel-Stebe, giocatore ostico su tutte le superfici. Qui a Wimbledon aveva superato prima Sergiy Stakhovsky, poi Benjamin Becker, due giocatori che sui prati non sono certamente tra i più facili da affrontare. Oggi ha dato tutto nel primo parziale, riuscendo a sfruttare un leggero calo nel finale del numero 1 del mondo, ma dal secondo set in poi non ha potuto nulla.

C’è stata partita infatti solo nella frazione iniziale. Djokovic ha avuto diverse occasioni, e sul 4-4 sembrava potesse prendere il largo, quando si è portato sul 15-40 in risposta. Ma da quel momento è iniziato un parziale di 9 punti consecutivi per Stepanek, che ha salvato il proprio game di battuta (chiudendo con una gran volée di rovescio su un potente passante al corpo del serbo), ha strappato a zero il servizio al rivale, incassando il primo set per 6-4, e ha anche conquistato il primo punto del secondo parziale. In pratica il match è però finito in quel momento. Djokovic riuscirà infatti a brekkare il rivale proprio in apertura di secondo set, e ad infilare un triplo 6-2 senza storia.

Agli ottavi di finale Novak incontrerà Viktor Troicki in un interessante derby serbo. Il 26enne di Belgrado ha superato oggi in 3 set (7-5 7-5 6-3) l’argentino Juan Monaco, eguagliano in questo modo il suo miglior risultato della carriera in un torneo del Grande Slam. Viktor aveva infatti raggiunto gli ottavi di finale di un Major solo al Roland Garros dello scorso anno, quando aveva anche sfiorato la qualificazione ai quarti di finale, perdendo in 5 set contro Andy Murray.

La prima sorpresa di giornata è arrivata invece dalla conclusione del match iniziato ieri tra Sam Querrey e Milos Raonic. L’americano si è infatti imposto con lo score di 6-7 (3) 7-6(7) 7-6(8) 6-4 in una sfida decisa da pochi dettagli, con Raonic che ha avuto un set-point nel tie-break del terzo set. Il match è stato ripreso nella giornata odierna, dopo che era stato sospeso ieri sulla situazione di un set pari.

Primo ottavo di finale in carriera un un torneo del Grande Slam per Denis Istomin. Il tennista uzbeko ha superato il colombiano Alejandro Falla con lo score di 6-3 6-4 3-6 7-6. Ancora un buon risultato a Wimbledon invece per l’eterno Xavier Malisse, che si è qualificato per il quarto turno eliminando lo spagnolo Fernando Verdasco in 5 set (1-6 7-6 6-1 4-6 6-3).

(1) Novak Djokovic (SRB) – (28) Radek Stepanek (CZE) 4-6 6-2 6-2 6-2
Viktor Troicki (SRB) – (15) Juan Monaco (ARG) 7-5 7-5 6-3
Sam Querrey (USA) – (21) Milos Raonic (CAN) 6-7 7-6 7-6 6-4
Denis Istomin (UZB) – Alejandro Falla (COL) 6-3 6-4 3-6 7-6
Xavier Malisse (BEL) – (17) Fernando Verdasco (ESP) 1-6 7-6 6-1 4-6 6-3

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

Lascia un Commento

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.