DELPO E NADAL, UNA SFIDA ATTESA

Un ottavo di livello quello tra l’argentino e lo spagnolo, che si riveste di un appeal più interessante grazie allo scenario dell’All England Club

Be Sociable, Share!

Londra (Regno Unito)  – Tutti speravano in questa sfida al Roland Garros, mentre saranno i verdi campi di Wimbledon a mettere di fronte nuovamente in uno Slam Rafael Nadal e Juan Martin Del Potro. I due si ritroveranno la prossima settimana negli ottavi di finale e l’aria è già elettrica.

Cosa ti aspetti dalla sfida con Rafa?

Innanzi tutto sono contento della vittoria di oggi contro Simon. Certo lunedì giocherò contro il miglior tennista al mondo e sarà una bella sfida. Però ora non ci voglio pensare, voglio godermi la vittoria di oggi, dopo vedremo come andranno le cose con Rafa e quali opportunità avrò.

Quale tattica pensi di dover adottare?

Non c’è una tattica contro di lui, l’unica cosa che puoi fare è dare il massimo. Non puoi permetterti errori e peccare su nessuno dei fondamentali: solo così puoi avere qualche chance. Non so fare previsioni, al di là del fatto che so bene che sarà un match davvero difficile per me. E’ la prima volta che raggiungo gli ottavi a Wimbledon, è un momento molto importante.

Però l’hai già battuto due anni fa agli Us Open, quali armi hai adottato in quella occasione?

Non lo so. E’ passato troppo tempo. Quest’anno ci siamo trovati di fronte ad Indian Wells e lui ha vinto molto facilmente, non so quanto sono ancora lontano da quel livello di gioco. Lui comunque è il numero 1 al mondo, quindi il favorito. Io voglio preparare al meglio questo match, non so se avrò delle possibilità in campo, ma cercherò di cogliere tutte le mie opportunità.

Nonostante il ranking Rafa ha detto che hai un gioco da top five, cosa ne pensi?

Credo che non sia facile stare tra i primi 5 del mondo, posso solo dire che il mio gioco sta migliorando di giorno in giorno ed è un buon segnale. Sull’erba devo ancora fare dei progressi, voglio migliorare il mio serve&volley. Forse nella seconda parte del 2011 arriverò a quello stato di forma che mi permetterà di confrontarmi con i migliori giocatori del ranking.

Nonostante sia il favorito Nadal resta guardingo, sottolineando appunto le capacità del suo avversario e l’ottimo cammino intrapreso negli ultimi tempi.

Cosa pensi del match contro Del Potro?

Credo che sarà una bella sfida. E’ un tennista di classe, duro da affrontare, uno dei migliori giocatori al mondo, messo fuori solamente da un brutto infortunio lo scorso anno. Il suo livello è sicuramente più alto rispetto a quello che dice il ranking. Secondo il mio punto di vista normalmente lui gioca come un top five, in fondo è quella la classifica che gli spetterebbe se fosse in condizione perfetta. Non credo di essere stato fortunato di trovarlo negli ottavi e dovrò fare del mio meglio per batterlo.

Cosa pensi ti possa mettere in difficoltà del suo gioco?

Tutto. Lui ha un ottimo servizio, colpi buoni, sa giocare bene da fondo campo. Penso sia un giocatore completo, quindi è necessario essere molto attenti quando si gioca contro di lui.

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

Lascia un Commento

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.