SAMPRAS: ROGER MI SUPERERA’

“Roger parte come favorito e Andy per tentare lo scalpo dovrà servire bene, solo se giocherà in maniera aggressiva, utilizzando tutte le sue armi, allora potrà sperare di cavarne fuori qualcosa. Se resterà passivo contro Roger, beh non ci saranno chance”

Be Sociable, Share!

Londra (Regno Unito) – Pete Sampras punta su Roger Federer per la finale di domani. Il tennista americano, raggiunto telefonicamente dall’agenzia AP, ha scommesso che lo svizzero riuscirà a raggiungerlo anche nei prossimi due traguardi all’orizzonte, ovvero i sette titoli all’All England Club e le 286 settimane in testa al ranking mondiale.

Personalmente – ha affermato Sampras – mi sono abitato all’idea che Roger riesca ad infrangere tutti i miei record. Lui è davvero un campione, un giocatore eccezionale”.

Ma l’elogio dell’ex numero 1 non si è fermato a questa semplice considerazione di merito, anzi ha analizzato la carriera di Federer affermando che: “Ho sempre creduto che Roger potesse essere l’unica persona capace di battere tutti i miei record e mi fa davvero piacere che lui ora ci stia riuscendo. Amo il suo gioco e il suo stile, è un giocatore con una grande classe ed in più siamo anche amici. Forse il mio giudizio può sembrare facile da esprimere, visto che ci conosciamo bene, ma credo che proprio grazie alla nostra personale amicizia, ho avuto modo di conoscerlo a fondo”.

Sampras scrisse la storia del tennis vincendo l’ultimo Slam della carriera – il 14mo –  nel 2002 agli Us Open, ma sette anni più tardi Roger Federer riuscì a rubargli lo scettro mettendo a segno la sua sesta vittoria a Wimbledon, nella finale del 2009 contro Andy Roddick, proprio sotto gli occhi del suo beniamino. Record aggiornato poi a gennaio del 2012 con il 16mo centro raggiunto durante gli Australian Open.

Tutti sanno quanto rispetto e ammirazione provo per Pete – aveva affermato Federer dopo la vittoria su Djokovic – perché lui ha scritto intere pagine di storia del tennis, quindi è un onore per me eguagliare i suoi record”.

“Per me – ha proseguito lo svizzero –  è stata sempre una fonte d’ispirazione, specie all’inizio della mia carriera perché in qualche modo ho potuto apprendere  ’in diretta’, mentre io muovevo i primi passi importanti, lui vinceva e portava a casa i record più rilevanti in questo sport”.

Sampras a Wimbledon ha vinto tutte e sette le finali a cui ha preso parte: prima con un trittico dal 1993 al 1995,  poi gli ultimi quattro titoli tra il 1997 e il 2000. Federer domani invece giocherà la sua ottava finale, record nell’era moderna, mentre Andy Murray la sua ‘prima’.

Roger è sempre il favorito a Wimbledon – ha spiegato Sampras – e credo che sarà sempre così.  Il suo gioco si adatta in maniera perfetta e poi la sua attitudine è quella ideale per affrontare tale palcoscenico. Quando scendi in campo per una finale all’All England Club la cosa più importante è mantenere i piedi per terra ed entrare in campo per giocare il tuo tennis. E’ una partita unica, che non ha eguali, un po’ come il nostro Super Bowl. Domani Andy ha tra le sue mani una grande opportunità, ma se vorrà sfruttarla dovrà essere capace di tenere testa alle sua aspettative e a quelle di una nazione intera”.

Roger parte come favorito e Andy per tentare lo scalpo dovrà servire bene, solo se giocherà in maniera aggressiva, utilizzando tutte le sue armi, allora potrà sperare di cavarne fuori qualcosa. Se resterà passivo contro Roger, beh non ci saranno chance”.

Pete vede Roger ancora in grande forma e non pensa che lo svizzero si ritirerà presto dalle scene.

Credo che vedremo Roger protagonista negli Slam ancora per diversi anni. Ha ancora fame di vittorie e adora giocare a tennis. Quando ‘cresci’ in qualche modo cresce dentro di te anche la voglia di mostrare ancora le tue qualità, almeno per me è stato così”.

L’unico record che mi resterà – ha concluso Pete – forse è quello dei sei anni consecutivi come numero 1 del mondo e, ad essere sincero, credo che sarà molto difficile che qualcuno me lo possa portar via anche futuro”.

Della serie… se non c’è riuscito Roger…

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

Lascia un Commento