IL BIS DI “RAFA”

E’ Rafael Nadal il vincitore dei Championships! Lo spagnolo si è imposto con il punteggio di 6-3 7-5 6-4 sul ceco Tomas Berdych, autore di un match non irresistibile e capitolato sotto i colpi del maiorchino

Be Sociable, Share!

Wimbledon. Nadal ce l’ha fatta! Il talento di Manacor ha superato in tre set, con il punteggio di 6-3 7-5 6-, il ceco Tomas Berdych conquistando il secondo titolo a Wimbledon, ottavo torneo del Grande Slam della sua carriera. Il mancino spagnolo ha dominato la finale odierna servendo in maniera eccellente, padroneggiando negli scambi da fondo e mettendosi in luce anche nei pressi della rete, dove ha ottenuto numerosi punti. Inoltre Nadal è riuscito a far valere la sua maggiore esperienza nei momenti importanti, contro un giocatore alla prima finale in carriera in un major e di conseguenza non abituato a questo genere di palcoscenici.

La leadership si rafforza. Il successo odierno regala a Nadal la bellezza di 2000 che, alla luce del forfait targato 2009, “entreranno” tutti nel ranking dello spagnolo. Rafa andrà così a quota 10745 punti, con Federer che, perdendone ben 1640, scenderà a 6885 cedendo il secondo gradino del ranking a Djokovic, il quale, pur non brillando è sempre li. Il divario fra Nadal e Roger aumenterà così da 180 lunghezze a 3860, e se consideriamo che il vincitore di un major guadagna 2000 punti si nota come il distacco sia davvero ampio. Quello di Berdych rimane comunque un ottimo torneo, che ne ha confermato i grandi progressi messi in mostra al Roland Garros e l’ha consacrato come un avversario davvero ostico, in grado di superare Roger Federer sull’erba londinese. C’è ovviamente un po’ di rammarico per le quattro palle-break fallite (tre delle quali nello stesso game), e i due break subiti nel momento in cui serviva per rimanere nel match, ma con il Nadal odierno c’era davvero poco da fare. Tomas diventerà domani numero 8 del mondo, battendo così il prorio best ranking (9) che risaliva all’Agosto del 2007.

17.28: Vince Nadal. Lo spagnolo non perdona a Berdych un diritto sparato lungo sul 40-40 e nel punto successivo infila un grande passante incrociato lasciandosi cadere a terra dalla soddisfazione. Per lo spagnolo è il secondo titolo negli ultimi 3 anni.

17.23: Nadal ad un game dal successo: lo spagnolo è avanti per 5-4.

17.15: La sfida prosegue secondo l’ordine dei servizi, con Berdych che pare non avere un “piano B” per provare a infastidire il rivale, lanciatissimo verso il successo finale. 4-3 Nadal.

17.00: Sul punteggio di 1-1 Nadal è costretto ad annullare una delicatissima palla break, e lo fa servendo un’ottima prima che gli permette di dominare la manovra e obbligare Berdych all’errore, arrivato con un cross di rovescio in rete. 2-1 per lo spagnolo, che ha sin qui fatto segnare un 14/17 nelle discese a rete!

16.43: Un game a dir poco imbarazzante di Berdych regala a Nadal il break (a zero) che vale il secondo set. Il ceco ha infatti sbagliato per ben tre volte con il diritto e ha poi giocato una stop-volley improbabile, sulla quale lo spagnolo si è avventato giocando un comodo passante. Dopo un’ora e 28 minuti il punteggio recita 6-3 7-5 per il numero uno del mondo, ormai vicinissimo al secondo titolo dei Championships. E’ dal 1946 (Petra v Brown) che una finale di Wimbledon non vede il vincitore rimontare due set di svantaggio.

16.40: Contiuando a servire in maniera eccellente (82% di punti vinti con la prima e 62% con la seconda), Nadal si porta sul 6-5. Berdych chiamato nuovamente a servire per restare nella seconda frazione.

16.32: Quattro game di assoluto equilibrio han portato Nadal sul 5-4. Dopo il cambio di campo Berdych andrà a servire per rimanere nel secondo set. Gli aces del ceco sono stati sin ora 9, che lo portano a 107 nel torneo. Ancora 7 e i 113 di Isner (piazzati però in un solo match) saranno battuti.

16.17: Ancora pochi sussulti: Nadal in vantaggio 3-2 senza break.

16.02: Dopo un game durato 10 minuti, Nadal ha tenuto il servizio nonostante un paio di doppi falli, annullando tre palle break causate da errori suoi. Sulle prime due se l’è cavata col servizio, mentre sulla terza un passante di Berdych si è spento sul nastro. Il ceco, a differenza di quanto scritto poco fa, sembra non aver pagato troppo l’aver perso il primo parziale.

15.50: Dopo aver agevolmente confermato il break nel proprio turno di battuta, “Rafa” ha tolto nuovamente la battuta al rivale, firmando il 6-3 in 34 minuti. Berdych sembra aver accusato il break preso piuttosto ingenuamente sul 3-3, e sta giocando troppo sulla difensiva. Partenza “normale” invece per Nadal, che sta servendo in maniera eccellente e provando ad imporre il proprio tennis. Solo 4 i punti persi al servizio dallo spagnolo in altrettanti turni di battuta, tanti come gli aces messi a segno.

15.42: Come spesso accade il settimo game si rivela importantissimo, e Nadal piazza il primo break del match. Approfittando di due errori non forzati del rivale, l’iberico si porta sul 30-0 e trova poi uno spettacolare passante di diritto lungolinea in corsa che gli regala tre break-points. Berdych annulla il primo, ma sul secondo serve una 2nda palla troppo “tenera” e Rafa lo aggredisce con una gran risposta, salendo 4-3 e servizio.

15.38: Per ora tutto regolare, con nessuna palla break e il “ribattitore” mai arrivato a 40 sul servizio rivale. Il punteggio è di 3-3, con Berdych al servizio nel settimo game.

15.24: Sotto l’occhio vigile di Bjorn Borg, sei volte finalista sui “prati” londinesi (con 5 successi), Berdych ha tenuto il servizio, piazzando il suo 99esimo ace della manifestazione. Altri 15 e sarà proprio lui il giocatore ad aver servito più volte “vincente” in quest’edizione del torneo.

15.20: Ottima partenza di Berdych, che in scioltezza ha vinto a zero il primo game. Nadal non è stato da meno, piazzando un ace nel primo punto e paregginado immediatamente i conti: 1-1.

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

3 Commenti a “IL BIS DI “RAFA””

  1. Michele ha detto:

    Caro Marco….ti butto li un pronostico……Berdych in 5!!!! 🙂

  2. MC ha detto:

    Se non paga la pressione della “prima” in uno slam, la vittoria è possibile.. però molto probabilmente ne soffrirà.. vedremoo 🙂

  3. Michele ha detto:

    pronostico totalmente errato……!!! 🙂 🙂 cmq Rafa è un mostro

Lascia un Commento

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.