FRANCI PARTE IN QUARTA, MA NON CE LA FA

Finisce agli ottavi l’avventura di Francesca a Wimbledon: l’azzurra è stata sconfitta 4-6 7-5 6-1 dalla Kvitova. Prestazione a due facce per la milanese, che dopo un’ottima partenza è andata via via spegnendosi. Petra a corrente alternata

Be Sociable, Share!

Wimbledon – Finisce agli ottavi l’avventura di Francesca Schiavone sui prati londinesi. La giocatrice azzurra è stata battuta dalla campionessa in carica Petra Kvitova in tre set: 4-6 7-5 6-1. La Leonessa era partita benissimo, incamerando il primo set e giocando alla pari nel secondo: perso questo parziale al fotofinish, ha quindi ceduto di schianto nella frazione di gioco decisiva. La milanese non riesce così a eguagliare i quarti del 2009, suo best result ai Championships. Per la Kvitova, ora 3-1 nei precedenti, la prossima avversaria sarà Serena Williams.

La mancina di Fulnek inizia subito a macinare gioco, colpendo forte e provando ad essere aggressiva sin dalla risposta. Francesca deve salvare già due palle break nel secondo gioco e capisce che la sua unica chance è quella di muovere la giocatrice ceca. E’ con intelligenza, mista alla compartecipazione di una magnanima Petra, che l’azzurra conquista un break di vantaggio: 2-1. La Schiavone soffre al servizio, tanto che nel quarto gioco annulla altre quattro palle break; la Kvitova è però molto fallosa, patisce i cambi di ritmo dell’azzurra e va subito in difficoltà quando non può colpire da ferma. Il punteggio segue i servizi fintanto che Francesca può servire per il set sul 5-4, quando accade di tutto: l’azzurra va sotto 15-40, salva 3 palle break, commette doppio fallo sul set-point, annulla la 4° palla break e chiude al secondo set-point grazie all’ennesimo obbrobrio della Kvitova (dritto in rete da metà campo). Per la ceca pesa come un macigno il rendimento impietoso sulle palle break (0/10); Schiavone ballerina al servizio (7 doppi falli) ma determinata nei momenti chiave.

La tennista milanese potrebbe ottenere il break in apertura di secondo set, ma un errore banale (rovescio in back affossato in rete) consente alla ceca di tenere il servizio; a seguire, Francesca riesce a tenere la battuta a zero per la prima volta nel match. Petra è in confusione totale, non azzecca mezza strategia di gioco e continua imperterrita a sparacchiare fuori: quattro errori gratuiti regalano di fatto il break alla Schiavone che sale 2-1 (servizio strappato nel terzo game, come nel 1° set). Stavolta, però, l’azzurra concede l’immediato controbreak a causa di due sciagurati doppi falli. Da questo momento entrambe tengono la battuta con disinvoltura e non c’è più traccia di palle break. Francesca rischia qualcosa nel 10° gioco, quando viene trascinata ai vantaggi: sul 40-40, però,  è autrice di due coraggiose discese a rete che le valgono il 5-5. I problemi alla battuta si ripresentano nel 12° game, quando altri due doppi falli portano la Kvitova al set point, annullato però con un dritto vincente. A causa di una leggera pioggerellina il match viene sospeso per una quindicina di minuti: alla ripresa arrivano due errori della Schiavone consegnano alla ceca il 2° set. Tutto da rifare.

In apertura di terzo set, sull’1-0 0-15 per la Kvitova, il gioco viene nuovamente sospeso per una manciata di minuti. Francesca rientra in campo contrariata, manifestando al giudice di sedia le sue perplessità su una superficie umida e scivolosa. E arriva subito il break per Petra, che approfitta di un back in rete dell’azzurra. Nel terzo gioco arriva la grossa occasione per la Schiavone, che vola 0-40 sul servizio della ceca: tre vincenti e una volée aggiustata dal nastro salvano Petra che vola 3-0. La numero 4 del mondo gioca ora a braccio sciolto e inizia a trovare angoli impossibili, anche se continua ad alternarli con errori grossolani. Uno di questi consegna un’ultima palla break a Francesca, che però fallisce un comodo passante di dritto. L’azzurra fa in tempo a tenere un turno di battuta prima di cedere 6-1 al terzo.

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

Lascia un Commento

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.