SOLO FOGNINI AVANZA

Bella prestazione di Fabio Fognini, che batte al primo turno di Wimbledon l’ottimo Michael Llodra in rimonta con il punteggio di 3-6 6-3 6-4 7-5. Crolla Cipolla, avanti di due set. Costretto al ritiro Starace

Be Sociable, Share!

Wimbledon (Londra) – Prima giornata dei Championships illuminata dal solo Fabio Fognini, fino ad ora, nel pomeriggio londinese. E’ andata come tutti ci auguravamo, ma sinceramente in pochi speravano. E’ vero, l’ultimo precedente sulla terra si Montecarlo rendeva ottimisti, ma la superficie particolarmente rapida dei primi giorni di Wimbledon faceva si che Fabio, oggi, non recitasse sicuramente il ruolo di favorito del match. L’ha invece portato a casa, con una grande prova di forza e di nervi, di pazienza, di gran tennis, di cuore.

Dopo aver perso il primo set complice un break in apertura, l’azzurro non si è disunito, volando subito avanti di un break ad inizio secondo, break che poi conserverà per tutto il parziale chiudendolo 6-3.
Sulla scia di un match ormai rimesso in carreggiata, Fabio si involerà avanti 5-1 nel terzo set, prima di subire il ritorno di Llodra fino al 5-4, ma di chiudere, non senza qualche brivido, nel decimo gioco, portandosi avanti due set ad uno.

Nel quarto, dopo un equilibrio perdurato sino al 4-4, Fabio si guadagnava nel nono gioco il break che sembrava risultare decisivo, andando a servire per il match sul 5-4. Fallito anche un match point, l’azzurro subirà il contro break ed andrà sotto 40-15 nel gioco successivo. Non si perderà d’animo, piazzando quattro punti consecutivi ed ottenendo la nuova possibilità di servire per chiudere. Questa volta non mancherà l’appuntamento con il successo, chiudendo l’incontro con l’ace in poco meno di tre ore di gioco, guadagnandosi la possibilità di sfidare Roger Federer sul centrale mercoledì.

E’ già finito, ed è durato meno di un’ora, invece, il torneo di Wimbledon per Potito Starace, che sotto di un set e di un break contro il qualificato americano Ryan Sweeting, classe 1987 e numero 130 del mondo, ma giocatore a suo agio su questi terreni. Potito, sofferente per problemi alla schiena che l’avevano già costretto al ritiro meno di sette giorni fa a s’-Hertogenbosh, ha anche quest’oggi dovuto alzare bandiera bianca quando si trovava sotto per 6-2 2-1.

Starace continua così il suo momento particolarmente negativo e sfortunato, soprattutto a Wimbledon, dove in nove partecipazioni ha raccolto soltanto un successo.

CROLLO CIPOLLA – Brutto passo falso per Flavio Cipolla, opposto al qualificato spagnolo Cervantes si è arreso dopo una battaglia di oltre quattro ore con il punteggio di 2-6 6-7 6-3 6-2 6-1. Flavio ha sprecato un vantaggio di due set e, quando sembrava poter aver in mano l’incontro è calato fisicamente cedendo alla distanza, nonostante nel terzo avesse da subito recuperato il break di ritardo. Il break decisivo, nel quinto gioco, cambierà il set e probabilmente l’inerzia del match, dato che, da quel momento, il numero 152 del mondo lascerà per strada solamente tre giochi al nostro giocatore.

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

Lascia un Commento

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.