LA VINCI PARTE BENE, LE ALTRE NO

Buon esordio per Roberta, che soffre solo un set prima di liberarsi della russa Dushevina per 7-5 6-2. Poco da fare per Camila Giorgi, stoppata dalla più esperta Pironkova 6-2 6-1. In serata sconfitte pesanti anche per Brianti e Oprandi.

Be Sociable, Share!

Wimbledon (Londra) – Ottimo esordio per la tarantina sull’erba più famosa del mondo. A Wimbledon 2011, Roberta da continuità alla sua ottima stagione, superando senza troppi patemi il primo turno. Il match contro Vera Dushevina, posticipato ad oggi per via della pioggia, vede partire bene la russa, che vola 5-2 nel primo parziale, prima di subire la perentoria reazione della Vinci, che riesce a cambiare passo e dominare nel secondo, liquidando la n.51 del mondo con il punteggio di 7-5 6-2. Pronostico purtroppo rispettato invece per la giovane Camila Giorgi, che dopo essersi qualificata al suo primo slam della carriera, si arrende mestamente alla più quotata bulgara Pironkova con il punteggio di 6-2 6-1. In serata arrivano altre due pesanti sconfitte per i nostri colori. Una Oprandi non al meglio fisicamente, raccoglie solo un game contro la spagnola Dominguez Lino, mentre Alberta Brianti si squaglia al cospetto di Maria Kirilenko, venendo sconfitta 6-2 6-1. Rinviata a domani Flavia Pennetta.

Roberta mette la freccia. Mai una vittoria per la nostra Roberta Vinci in 3 sfide dirette contro la russa Dushevina. Il tabù si spezza però oggi, nella superficie forse più congeniale al gioco della nostra rappresentante. Eppure l’inizio è tutto di marca russa, con la Dushevina brava a partire meglio dai blocchi, con un break al secondo gioco che la russa riesce a tenere fine al 5-2, annullando 3 occasioni all’azzurra. Roberta parte a rilento, ma quando parte inizia far danni, minando le certezze di una Duscevina già proiettata al secondo set. L’azzurra è brava a crederci, e dopo aver completato la sua rimonta sul 5-5, mette a segno il sorpasso con 5 giochi consecutivi che le valgono il 7-5 finale. Per la russa è un brutto colpo, che si ripercuote nel secondo parziale, dove Robertina tiene in pugno le redini dello scambio ipotecando ben presto il match. Il break in avvio stacca definitivamente la Vinci, che senza offrire alcuna chance alla sua avversaria, amministra il match fino al 6-2 finale. Per lei domani match di secondo turno contro la canadese di origini italiane Rebecca Marino, n.44 WTA.

Triplo KO. Al primo slam della carriera, Camila Giorgi, n.119 WTA, si ferma all’esordio contro l’ostica bulgara Pironkova, n.54 è già semifinalista in questo torneo lo scorso anno. Brava già a qualificarsi, la 19 enne di Macerata regge meno di un’ora, venendo sconfitta in un match senza storia per 6-2 6-1. Non vanno meglio le cose in serata, anzi. Romina Oprandi, ancora non al meglio fisicamente dopo l’infortunio al polso della settimana scorsa, rimane in campo per onor di firma contro la spagnola Dominguez Lino, n.48 del mondo. Il 6-0 6-1 in 48 minuti vale più di ogni altro commento. Va male anche ad Alberta Brianti,  che contro la bella Maria Kirilenko rimane in campo 70 minuti, finendo per cedere con un netto 6-2 6-1. Rinviato a domani invece il confronto tra Flavia Pennetta e la romena Begu, che aprirà il programma sul campo n.16.

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

Lascia un Commento

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.