WIMBLEDON FINISCE PER TUTTI

Non solo Federer. Nell’ultima giornata dei Champioships si sono assegnati i titoli di tutti i tornei dello Slam verde. Dai doppi misti agli juniores, ecco tutti i risultati

Be Sociable, Share!

Wimbledon – Tutti parlano di Serena Williams e Roger Federer. Vuoi per ciò che rappresentano nel tennis contemporaneo, vuoi per il prolungato digiuno da Slam che li accomunava, vuoi perché il singolare è la disciplina per eccellenza, l’attenzione dei media è stata monopolizzata da questi due autentiche leggende. In realtà, oltre a ciò c’era molto altro ancora in palio. E allora puntiamo i riflettori sugli altri vincitori di quest’edizione dei Championships, scoprendo chi si è aggiudicato i tornei di doppio (maschile, femminile, misto) e quelli juniores (maschile, femminile).

Successo storico nel doppio maschile, dove il titolo è andato per la prima volta a due wildcard. Jonathan Marray e Frederik Nielsen, questo il loro nome, hanno sconfitto nell’ultimo atto Horia Tecau e Robert Lindstedt in cinque set: 4-6 6-4 7-6 6-7 6-3. Marray è anche il primo britannico capace di vincere il doppio dal 1936, quando si imposero i connazionali Pat Hughes e Raymond Tuckey; Nielsen è invece il primo danese della storia in grado di conquistare un titolo dello Slam.

L’albo d’oro del doppio femminile si arricchisce di due firme di lusso: sono quelle delle plurititolate Serena e Venus Williams, che hanno conquistato il titolo in coppia battendo in finale la consolidata coppia ceca composta da Lucie Hradecka e Andrea Hlavackova in due set: 7-5 6-4. Per le sorellone afroamericane si tratta del 13° successo in altrettante finali dello Slam: un bilancio incredibile. Sono solo due le coppie più vincenti nella storia del doppio femminile: a quota 20 Majors si sono fermate Martina Navratilova e Pam Shiver, mentre a 14 sono arrivate Gigi Fernandez e Natasha Zvereva.

Nel singolare maschile juniores il trofeo è andato al canadese Filip Peliwo, che ha sovvertito il pronostico contro il numero uno Itf Luke Saville, giustiziere di Gianluigi Quinzi in semifinale. Peliwo si è imposto 7-5 6-4 dimostrando carattere e personalità, caratteristiche che gli hanno consentito di recuperare dal 2-5 nel primo set e un break di svantaggio nel secondo. Anche in semifinale, tra l’altro, il numero 4 del seeding aveva annullato cinque match-points a Mitchell Krueger. Per Peliwo si tratta del primo Slam da junior.

Anche nel singolare femminile juniores si registra un’affermazione canadese: è quella di Eugenie Bouchard, che ha domato con un periodico 6-2 la rampante Elina Svitolina, ucraina dal gran talento che sta già scalando il ranking Wta a suon di successi nel circuito Itf. La Bouchard è allenata da Nathalie Tauziat, finalista a Wimbledon nel 1998.

Bouchard protagonista anche nella finale del doppio femminile juniores, dove in coppia con la statunitense Taylor Townsend (designata come l’erede di Serena) ha piegato la coppia svizzera-croata costituita da Belinda Bencic e Ana Konjuh con il seguente punteggio : 6-4 6-3. Rimane l’amaro in bocca per la finale del doppio maschile juniores, dove gli azzurri Pietro Licciardi e Matteo Donati sono stati sconfitti dalla coppia australiana formata da Andrew Harris e Nick Kyrgios in due set: 6-2 6-4.

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

Lascia un Commento